• Dove trovare le ispirazioni per il tuo matrimonio

    14.07.2020 • Archiviato in inspirations, weddings


    Credo che che un pò tutti abbiamo bisogno di ispirazioni, per motivi e con obiettivi diversi.

    Dopo tutto questo tempo sospeso, abbiamo ricominciato ad uscire e a riprendere, seppure con lentezza, le nostre attività legate al mondo dei matrimoni. Gli eventi e i matrimoni di quest’anno sono stati quasi tutti rimandati al 2021 e quindi che fare in queste settimane poco operose, con giornate di sole strepitose e locations con attività ridotte al minimo? Ma certo, si fanno shooting fotografici per creare ispirazioni, sogni, portare i futuri Sposi ad immaginare e a coltivare un sogno magari nato da poco.

    Moltissime Wedding Planner in queste settimane hanno organizzato degli shooting fotografici d’ispirazione, raccogliendo intorno a sé professionisti del settore per la realizzazione di progetti che erano nel cassetto da prima del periodo Covid-19 o che hanno preso forma proprio durante il periodo della quarantena, quando c’era molto tempo per pensare e immaginare.

    Potevo quindi non raccontarti di uno shooting  a cui ho partecipato con le mie creazioni?

    Questo che ti racconto è un progetto messo in stand-by durante la quarantena, ma che era nato dall’unione di menti creative come quelle di due fotografi di matrimoni, Alberto e Alessandra, e di Elisabetta, wedding planner sempre in movimento con nuove idee. Un workshop per fotografi di matrimoni tenuto da Alberto e Alessandra con un intervento finale di Elisabetta che si è concluso con l’organizzazione di un vero shooting fotografico, dove i partecipanti al workshop hanno potuto mettere subito in pratica quanto appreso. Ma insieme a loro c’erano anche altrettante aspiranti wedding planners che avevano frequentato durante questa prima parte del 2020 la ElisabettaBileiSchool, e che hanno potuto vedere dietro le quinte come si organizza un evento di questo tipo, quali sono le attività che bisogna pianificare, quali sono gli imprevisti e le problematiche da saper affrontare.

    Curiosa di saperne di piu’?

    Allora vieni con me, mettiti comoda e immagina questo matrimonio, che potrebbe diventare anche il tuo.

    Immagina una calda giornata di inizio luglio tra le colline veronesi, tra filari infiniti di vigne. L’entrata della location dove mi porta Zio Google – e lui mi porta davvero ovunque e sempre nei tempi che promette – è un lungo viale affiancato da ulivi, tanto che penso di essere quasi in Toscana. Fuori si sente il profumo dell’estate, e il canto delle cicale. La location è una vecchia casa di campagna trasformata in una “dimora di campagna”, dove gli ospiti trovano pace e tranquillità, immersi in un silenzio quasi totale. L’interno è curato, con dettagli che ricordano il passato, con mattoni a vista che regalano i colori del rosso scuro e del ruggine. Mobili sapientemente distribuiti nelle stanze, una cucina che se ti fermi un attimo intravedi le persone che l’hanno abitata e senti il profumo del cibo cucinato sul fuoco per ore.

    Qui, in questa atmosfera, inizia lo shooting fotografico che vedi nelle foto di questo post. Tutto era pensato perché fosse in piena armonia con il contesto della location. Uno shooting boho chic con elementi inusuali portati ad arricchire un table setting lasciato appositamente nudo, senza tovagliato ma con un runner in macramè color avorio, per dare evidenza all’oggettistica, ai vasi color ruggine, alle candele, ai fiori sapientemente dosati nei toni caldi ma delicati di una palette colori di cui mi sono innamorata da subito.

    Una stanza che si apriva con una grande finestra affacciata sull’aia di questa grande casa, una tenda in pizzo che disegnava ombre meravigliose sul pavimento. Una musica in sottofondo che ci ha permesso di lavorare in sintonia, come se stessimo davvero componendo un piccolo sogno.

    Oggetti nati per un altro uso, come i telai in legno da ricamo, utilizzati per diventare il tableau de mariage e segnaposto per gli ospiti. Le pampas utilizzate nell’allestimento floreale e nella wedding suite, che si è arricchita di un colore forte e deciso come il ruggine per la busta e per la personalizzazione in calligrafia, fiori leggeri utilizzati per le decorazioni. Una wedding cake sicuramente insolita e fuori dagli schemi tradizionali, ma in linea con tutto il mood dello shooting, che ci ha lasciato a bocca aperta.

     

    E poi gli Sposi – David e Claire, che erano dei modelli/fidanzati – che hanno regalato attraverso gli scatti dei fotografi emozioni e sogni, colori caldi e atmosfere, baci alla luce di un tramonto strepitoso. Immaginare un matrimonio così non è poi così difficile con tutte queste ispirazioni, vero?

    Se ti è piaciuto questo viaggio con me dietro le quinte di uno shooting fotografico, sappi che nel mio portfolio troverai tantissime foto e ulteriori ispirazioni e dettagli per questo matrimonio boho-chic di inizio estate ma che sicuramente porta con sé anche i colori dell’autunno. Ci saranno anche molti dettagli della wedding suite che ho realizzato per questo evento, che mi ha riempito il cuore di soddisfazione e di gioia perché era molto tempo che volevo utilizzare dei colori diversi dai rosa polvere e dal verde salvia, e questo shooting me ne ha dato la possibilità, finalmente!

    Se stai immaginando e pianificando il tuo matrimonio per il 2021 e questa era l’ispirazione che stavi aspettando o se hai qualche amica che potrebbe essere interessata, ti aspetto per poter pensare insieme le tue partecipazioni fuori dall’ordinario. Conto di raccontarti altri “dietro le quinte” di shooting con temi molto diversi a cui ho partecipato in queste settimane, per cui teniamoci in contatto.

    E se ti iscrivi alla mia newsletter, riceverai in regalo un piccolo promemoria per le tue partecipazioni (leggi qui) – che spero ti sarà di aiuto – da tenere in evidenza per il tuo prossimo matrimonio.

    Ti abbraccio, come sempre.

    Emanuela

  • Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *