• Non sei mai pronta al cambiamento

    27.02.2018 • Archiviato in write for you

    Ci sono dei momenti nella vita di ognuno di noi in cui esistono dei cambiamenti più evidenti di altri. Ci sono momenti in cui avverti perfettamente il cambiamento, lo senti che si muove dentro la tua anima e che piano piano ti sta portando verso una strada diversa. In questi giorni sta avvenendo un grande cambiamento nella mia vita lavorativa. In qualche modo l’avevo pensato e immaginato, mi aspettavo che sarebbe arrivato. Mi sono preparata psicologicamente, ho pensavo alle tante possibilità, variabili e alternative, mi sono fatta un sacco di film, tutti miei, con domande e risposte. Ad un certo punto non succedeva più niente e mi sono messa in una situazione di stand by, in attesa.

    E ho aspettato che qualcosa accadesse.

    Ora tutto quello che mi ero immaginata è quasi accaduto, sta accadendo nel mio presente, ed essendomi preparata con così tanta attenzione, mi pensavo pronta. Pronta ad affrontare questo cambio di rotta, questi nuovi panorami. In realtà forse sono più pronta di altri, affronto con positività ed entusiasmo il nuovo che verrà, ma sento dentro questo virare del cambiamento, questa pesantezza nel pormi in maniera diversa, nel doversi riproporre, riscrivere, rimodulare.

    Perchè ti racconto tutto questo? Perchè volevo condividere questo qualcosa di imprevedibile che la vita mette da parte per ognuno di noi: puoi farti tutti i film del mondo, puoi cercare di prepararti e  analizzare con razionalità tutti gli angoli nascosti di ciò che immagini, ma alla fine c’è sempre qualcosa che ti sorprende, che ti lascia un attimo ferma e senza fiato, mentre aspetti di capire cosa ti sta capitando. In questi momenti cogli l’importanza del momento. E mai come in questi momenti vorrei avere la forza – fisica, ma sono annientata dalla stanchezza mentale – per mettermi a scrivere, per lasciare che i pensieri fluiscano insieme all’inchiostro sulla carta. Vorrei sedermi a scrivere parole senza significato, solo per il gusto di vedere scorrere il pennino e l’inchiostro.

    Una persona a me cara mi ha detto recentemente che “lo scrivere, per te, è il tuo momento di meditazione, è il tuo stare lì, in quel momento, con te stessa“.

    Ti regalo questo pensiero e ti auguro di trovare il tuo, di strumento, per stare con te. E se ancora non ti riesce, prendi una penna e scrivi. Non ha importanza se scrivi bene o male. Scrivi. Quello siamo capaci di farlo tutti. Provare per credere. E forse scoprirai mondi infiniti.

     

  • Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    2 comments
    Non sei mai pronta al cambiamento

    • donatella ha detto:

      ciao cara chi meglio di me può capire ciò che stai provando perché ho avuto il coraggio di affrontarlo quel tanto temuto cambiamento.nn mi dilungo ora xké preferirei incontrarti e condividere con te questo stato d animo.quando vuoi chiamami sarà x me un piacere raccontarti tutto.un bacione a presto Dona